Lettere d'amore

Le più belle lettere d’amore di tutti i tempi Vol. 1

In un’epoca così condizionata dalle tecnologie digitali, ricevere una lettera è un evento sempre più raro. Vediamo insieme alcune delle lettere d’amore considerate fra le più belle di sempre.

Lettere d’amore: i giovani di oggi, a parte rari casi, forse non ne hanno ricevuta neanche una. I moderni social network e le piattaforme di messaggistica non facilitano certo le cose. La comunicazione immediata, diretta e breve, ha sostituito le lettere anche per le dichiarazioni d’amore più importanti. Scommettiamo che a molti di voi farebbe piacere riceverne una? Nell’attesa che incontriate qualcuno un po’ all’antica che vi spedisca una lettera, ecco dei passaggi tratti da alcune delle lettere d’amore più belle della storia.

 

Fallaci e Panagulis
Oriana Fallaci e Alekos Panagulis

La storia d’amore fra Oriana Fallaci e Alekos Panagulis. Un amore incredibile che li ha resi una delle coppie più raffigurative del Novecento. Ecco una lettera che rappresenta il loro rapporto speciale.

 

Alekos caro, ti scrivo nuovamente per dirti che sono stata felice di ascoltarti una seconda volta a telefono. Anche se non possiamo dirci molte cose perché tu non capisci nulla di quello che dico e io non capisco nulla di quello che dici, udire la tua voce è bellissimo. Io, dopo, mi sento meglio.
Ti ringrazio per la risposta alla mia domanda su «cosa significa essere un uomo». (…) È una splendida risposta, migliore della poesia di Kipling. Forse la userò aggiungendo alle tue parole questa domanda per me: «E per te, cos’ è un uomo?». Così io potrò replicare così: «Un uomo è… una creatura come te. È te».
Tuttavia un particolare della tua risposta mi ha turbato. Quello che Andreas ha tradotto: «To love without permitting one love to become an handicap». In italiano: «Amare senza permettere a un amore di diventare un ostacolo». Ho creduto di capire che dicevi questo a me, non agli altri.
Ebbene: io non sono e non sarò mai un ostacolo, un handicap. Io so che esistono cose ancora più grandi dell’amore di una persona o dell’amore per una persona.
Ad esempio, un sogno. Ad esempio, una lotta. Ad esempio, un’idea.
Ciao a sabato. Al massimo, domenica. E, se posso, prima (…). Finito il lavoro a Bonn, mi fermerò in Italia per salutare mia madre che è malata. Poi volerò subito da te. Non pensare nemmeno un momento di abbandonare la clinica quando arrivo io. Se devi stare in clinica, starai in clinica. E io ti farò compagnia in clinica con una profonda conversazione in greco. Oppure giocando a scacchi. Ok? Aspettami. Io ti ho aspettato tanto.

Oriana

 

 

Johnny Cash & June Carter
Johnny Cash con la moglie June Carter

La seconda lettera d’amore che vogliamo proporvi è stata scritta da Johnny Cash, chitarrista e attore statunitense, alla moglie June Carter Cash. Lo scritto riporta la data del 23 giugno 1994 e fu realizzato in occasione del 65° compleanno di June. All’interno della lettera emerge tutto l’amore provato dal cantante per la donna sposata nel 1968.

 

Buon compleanno principessa.

Diventiamo vecchi e ci siamo abituati a stare insieme. Ci leggiamo nella mente, pensiamo allo stesso modo. Sappiamo cosa ciascuno vuole dall’altro senza neanche chiedere. Talvolta ci irritiamo a vicenda. Forse qualche volta ci diamo per scontati. Ma una volta ogni tanto, come oggi, penso a tutto ciò e realizzo quanto io sia fortunato a condividere la mia vita con la donna più meravigliosa che abbia mai incontrato. Tu mi mi spingi a dare sempre il meglio di me. Sei l’oggetto del mio desiderio, sei la prima ragione sulla terra della mia esistenza. Ti amo tanto.

Buon compleanno principessa.

John

 

 

Leonard Cohen e Marianne Ihlen
Leonard Cohen e Marianne Ihlen

Una storia d’amore che ha superato i confini del tempo quella tra Leonard Cohen, scrittore, poeta e cantautore e Marianne Ihlen, sua musa ispiratrice. Marianne pochi giorni prima di morire ha ricevuto una lettera struggente dall’ex compagno di avventure e d’amore. Si erano conosciuti negli anni Sessanta, sull’isola greca di Hydra e tra i due era nata una fantastica storia d’amore.

 

Le persone cambiano, così come i loro corpi, ma c’è una cosa che non cambia mai riguardo l’amore. Marianne, la donna di “So long, Marianne”, quando sento la sua voce al telefono, so che tutto è rimasto come è, nonostante le nostre vite si siano divise. Sento che l’amore non muore mai e che quando c’è una emozione talmente forte da far scrivere una canzone su di essa, allora c’è qualcosa riguardo quell’emozione che è indistruttibile. E allora, Marianne, è arrivato questo tempo in cui siamo entrambi molto vecchi e i nostri corpi cadono a pezzi. Penso che ti seguirò molto presto. Sai che ti sono così vicino che se allungassi la mano, potresti toccare la mia. E sai che ti ho sempre amata per la tua bellezza e la tua saggezza. Ma non c’è bisogno che ti dica più nulla di tutto questo perché sai già tutto.

Leonard

Contenuti Simili

Condividi la tua opinione